Bernardo Bertoldi

Bernardo Bertoldi

Biografia Executive Manager

Bernardo Bertoldi, nato all'ombra della Mole nel 1973, si laurea a 23 anni in Economia con 110 e lode e menzione presso l'Università di Torino, portando quale argomento di tesi il benchmarking come nuova tecnica manageriale. In seguito agli studi, comincia a indirizzarsi lavorando, accanto al P.h.D. in Economia Aziendale che ottiene nel dicembre 2003, come Responsabile dei mercati esteri dell'Aurora - Fabbrica Italiana Penne Stilografiche e operando anche consulenze nelle revisioni dei conti. Nel 2004 Bertoldi è nominato Professore Aggregato nel Dipartimento di Management dell'Università di Torino e, nello stesso anno, è cofondatore di 3H Partners, realtà che si occupa ancora oggi di consulenza strategica ed economica cross area nel secondo e terzo settore. Nello stesso periodo coadiuva l'apertura presso il capoluogo piemontese della sede italiana di ESCP Europe, business school francese con altri campus a Parigi, Londra, Berlino e Madrid, per il quale diviene Affiliate Professor a Torino e Londra dei corsi di "Fondamenti di Finanza" e di "Entrepreneurship and Family Business". Nel 2005 Bernardo Bertoldi viene scelto come Professore di "Finanza aziendale e decisioni strategiche di investimento" al Master in Business Administration (MBA) della Facoltà di Economia di Torino. In qualità di imprenditore del settore privato, si contraddistingue come Amministratore Delegato di Sviluppo Italia Piemonte SpA, per cui collabora con il Comitato Olimpico Internazionale ed il Comitato Olimpico Locale, TOROC, nella realizzazione delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Nel 2008 è cofondatore e Vicepresidente del Club degli Investitori, la prima realtà italiana in ordine di tempo di angel investor. Nel maggio del 2009 Bertoldi è Consigliere della società di investimenti Piemontech High Technology srl e, in seguito, è nominato nei board sindacali di alcune società facenti parte di notissimi gruppi quali FCA, CNH Industrial, RAI, Azimut Benetti, Sabelt. Nel 2010 è in stampa per l'Harvard Business School il primo dei suoi casi: "The Agnelli and Fiat: Family Business Governance in a Crisis", che documenta il periodo che intercorre tra la morte di Umberto Agnelli e l'inizio della dirigenza di John Elkann ed è realizzato in collaborazione con il prof. John Davis dell'Harvard Business School. Sempre nel 2010 inizia a scrivere per Il Sole 24 Ore articoli incentrati sull'automotive e sul capitalismo familiare. Nel 2014 l'Università di Torino presenta un nuovo corso di laurea magistrale in Family Business Strategy il cui docente, per i meriti a lui attribuiti nell'aver contribuito a diffondere questa tematica, è proprio Bernardo Bertoldi. Nel 2015 nuovamente l'Harvard Business School pubblica il suo secondo caso "Sergio Marchionne at Chrysler", incentrato sulla rinascita della Chrysler ad opera del manager italocanadese. Anche per questo libro, si avvale di una collaborazione eccellente, quella di Rob Kaplan, già Vice Presidente di Goldman Sachs e attualmente a capo della FED di Dallas. Sempre nel 2015, esce per Il Sole 24 Ore "Manager di Famiglia", un testo redatto insieme a Fabio Corsico che studia la buona riuscita negli affari di quattro manager a capo di altrettante aziende a conduzione familiare: Aldo Bisio, Gianni Mion, Lorenzo Pellicioli, Paolo Scaroni. Nel 2016 3H Partners, dopo aver lanciato nel 2013 la sede di Roma e con oltre cento collaboratori e presenza nelle più grandi nazioni della UE, sviluppa una serie di nuove linee di servizio all'insegna della scrupolosità e della precisione e orientate al medesimo modello di business della società. Oggi Bernardo Bertoldi porta avanti la sua ricerca accademica sul Capitalismo Familiare, e sempre in questo contesto si inserisce la recente promozione del master in "Family Business Management" della LUISS.

Bernardo Bertoldi
Cofondatore
3H Partners
Consulenza finanziaria
Torino
TO
450

EN

Bernardo Bertoldi was born in Turin in 1973. At the age of 23 he graduated with honors at the University of Turin, presenting a dissertation about benchmarking as a new managerial technique. Later, in December 2003, he got his Ph.D. in Entrepreneurial and Management. He started his career in January 1997, working as Foreign Markets Manager at Aurora – Fabbrica Italiana Penne Stilografiche. In March 1998, he worked as Auditing Consultant at the Professional Association Studio Zunino. In 2004, Bernardo Bertoldi was appointed Adjunct Professor in the Management Department of the University of Turin and, in that same year, he co-founded 3H Partners, a strategic business consulting company. During that period, he supported and cooperated at the opening of the first ESCP Europe Campus in Italy. This French Grand École already had campuses in Paris, London, Berlin and Madrid and welcomed Bernardo Bertoldi as Affiliate Professor lecturing “Fundamentals of Finance” in Turin, as well as “Entrepreneurship and Family Business” in London. In 2005, Bernardo Bertoldi was appointed Professor of “Finanza aziendale e decisioni strategiche di investimento” for the Master in Business Administration (MBA) of the Faculty of Economics in Turin. In 2004, he became CEO of Sviluppo Italia Piemonte SpA, in charge of dealing with the International Olympic Committee and the Local Olympic Committee (TOROC) for Turin 2006 Olympic Winter Games. In 2008, he co-founded “Club degli Investitori”, the first Italian angel investor association, holding the role of Vice-president. In May 2009, Bernardo Bertoldi joined the investment company Piemontech High Technology Srl, as an Advisor and, in the same period, he started sitting in the trade union boards of some of the Italian and International major companies: he worked, indeed, with well-known groups such as FCA, CNH Industrial, RAI, Azimut Benetti, Sabelt. In 2010, through Harvard Business School Publishing House, he published his first case study, co-authored with Harvard Business School Prof. John Davis and titled “The Agnellis and Fiat: Family Business Governance in Crisis”, analyzing the transition between Umberto Agnelli’s leadership and John Elkann’s management. During that same year, Bertoldi became columnist for the major Italian Business newspaper, “Il Sole 24 Ore”, focusing mostly on the automotive field and on Family Capitalism. In 2014, he was appointed as lecturer for the newly started Master in Family Business Strategy, at the University of Turin. In 2015, the Harvard Business School Publishing House published Bertoldi’s second case study, titled “Sergio Marchionne at Chrysler” and co-hosted by Rob Kaplan, professor at Harvard and former Vice-Chairman at Goldman Sachs and currently chairman and CEO of the Dallas FED. This second work focuses on Chrysler revival that the Italian-Canadian manager was able to provide to the company. In the same year, “Il Sole 24 Ore” published “Manager di Famiglia”, an essay co-authored with Fabio Corsico, which analyzes the success of four Italian managers, Aldo Bisio, Gianni Mion, Lorenzo Pellicioli and Paolo Scaroni. Bernardo Bertoldi is currently working on further interesting case studies, continuing his academic research about Family Capitalism.

Articoli


AdURLfonteDate

Risorse online

No Entries
Categories Title Hits

Collegamenti

Documenti

No Entries
Categories Title Downloads

Rss

Foto

Nessuna Galleria

Video